Tonno del Chianti

Il secondo della cena Toscana è un piatto un po’ particolare. Come avrete intuito, considerando che nel Fantastico Chianti non c’è il mare, il Tonno del Chianti non è tonno bensì maiale. E’ vero però che l’apparenza e la consistenza possono ingannare. Questo è fondamentalmente dovuto alla cottura prolungata o, come nella mia ricetta, all’uso della pentola a pressione.

Creatore nonchè uno dei migliori interpreti di questo piatto è il noto Dario Cecchini dell’omonima Macelleria di Panzano in Chianti. (http://www.dariocecchini.com/)

Buon Appetito !

Tonno del Chianti

Ingredienti per 4 persone:
600gr. Spalla di Maiale;
1 lt. vino bianco ;
Sedano, Carota, Cipolla, Patata e Aglio
Alloro e Rosmarino,
Sale, Pepe nero e Bacche di ginepro

Preparazione:
Pulite bene la spalla e dividetela in due, massimo tre parti. Ponetela in una bacinella cospargendola di sale, rosmarino e un filo d’olio.
Lasciate riposare per una notte.
L’indomani mettete la pentola a pressione sul fuoco con l’olio e tutti gli odori tagliati grossolanamente. Quando l’olio inizia a soffriggere, mettete la carne, fate rosolare e aggiungete il vino e l’acqua fino a coprire la carne. Chiudete la pentola e fate cuocere per circa un’ora a fuoco medio. Trascorso questo tempo, aprite la valvola e fate uscire tutto il vapore prima di aprire la pentola.
Fate raffreddare bene la carne nel proprio liquido di cottura.
Sfilacciate la carne con le mani e mettetela in un contenitore con il liquido di cottura filtrato e  olio EVO.

Può essere servito sia freddo che tiepido (scaldato al microonde o a bagnomaria) con contorno di fagioli cannellini!

Tonno del Chianti

One thought on “Tonno del Chianti

  1. Inutile dire che qualsiasi cosa io abbia gustato della tua cucina è OTTIMAAAA..ma commento questa ricetta che mi è piaciuta in particolar modo…davvero squisita!!!Non vedo l’ora di poter ritagliare un po di tempo (nano urlatore permettendo) per provare alcune delle tue ricette! Baci..e grazie per la cena di ieri sera..come sempre impeccabile:))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *